TRASLATE PLEASE ITALIENATO!

mercoledì 23 maggio 2012

Istruzioni per un maggio imprevedibile

Ogni anno arriva maggio e le giacche si fanno più leggere, gli indumenti diminuiscono e le scarpe si abbassano e si aprono fino alle ciabatte, meglio se infradito, altrimenti sanno di ospedale, spiaggia libera e piscina comunale.

Quest'anno no, il giorno fa un freddo cane a Roma, il sole è tiepido, e la sera è traditora.

Te ne accorgi un giorno che la gola ti brucia di dolore e la sera stessa hai gli occhi rossi.

Il giorno dopo appare l'influenza, che esperti, accorsi per l'occasione, hanno giudicato molto forte, ma non prendere antibiotici, è solo un'infreddatura. I brividi nel letto sembrano quelli che una vittima prova dopo essere sbattuta nuda su un deserto di neve.

Perciò ho lasciato guanti e sciarpa nel motorino, anche se sa di matto, però ci vado in giro e chi mi guarda come a uno scemo, lancio uno sguardo che sa di: vedrai, vedrai...

Il resto sono fatti suoi.

Evviva la primavera.

Bum!

1 commento:

  1. direi che a giugno non è cambiata una cippa ...

    RispondiElimina